LOUIS ARMSTRONG

Louis Daniel Armstrong noto anche con il soprannome di Satchmo (New Orleans, 4 agosto 1901 – New York, 6 luglio 1971)

Sulla vita e sulla carriera di Louis Armstrong come trombettista e non da meno come cantante ed uomo dello spettacolo sono stati scritti libri in tutto il mondo e non si finisce mai di parlarne. Riassumendo il lavoro artistico e lo sforzo che fece in quegli anni per proporre la sua musica si puo’ dire che la sua suprema originalita’ come cantante di suono , colori, fraseggio, accenti tensioni e feeling ( sia come musicista che come cantante ) ha aperto la strada a tutto il moderno camto popolare e jazzistico , proprio come il solismo strumentale del trombettista di New Orleans, con la sua inventiva melodica e la sua eloquenza ritmica , il suo occasionale virtuosismo e la sua costante misura, il suo senso limpido delle proporzioni , ha rappresentato la base per l’evoluzione del jazz. Louis ha saputo mutare il modo di cantare e di suonare di molti musicisti , iniziando cosi’ una nuova era . Qui è difficile consigliare dei dischi , Armstrong ha partecipato ad infinite incisoni sue e per altri artisti . Sicuramente vale la pena avere:

  • HOT FIVES & SEVENS (ed. Jspcd 1925)
  • SATCMO AT SYMPHONY HALL (ed. Mca Grp del 1947)
  • LOUIS AND THE GOOD BOOK (ed. Mca Mcd)
  • KING OLIVER (ed. Classics 650 del 1923)
  • LOUIS ARMSTRONG & DUKE ELLINGTON (ed. Roulette Cdp del 1960)

Indietro